PIANI DI VENDITA

ACQUISTO DEGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

SETTORE TECNICO 
P.O. Acquisizione Aree e Alienazione Patrimonio 
Responsabile : L. Panico
Email: ufficio.riscatti1@arcapugliacentrale.gov.it

Tel. 0805295261

 Elenco degli alloggi inseriti nei piani di vendita
 Ufficio competente
• Perché si vendono gli alloggi
• Quali alloggi vengono ceduti
• Chi può acquistare gli alloggi
• Priorità all’acquisto
• Diritto di restare in affitto
• Determinazione del prezzo
• Modalità di pagamento del prezzo di cessione
• Modalità per la stipula del contratto di cessione
• Vincoli contrattuali

L’Amministratore Unico dell’ARCA Puglia Centrale con decreto n. 18/2017 ha fornito una linea di indirizzo dell’attività della dirigenza dell’Agenzia, per l’esercizio finanziario 2017, con la quale è definito un ordine di priorità amministrativo gestionale riguardo alle procedure di alienazione degli alloggi ubicati nel territorio di riferimento ed evidenziati nel Piano di Vendita già approvato dalla Regione Puglia con la citata Delibera di Giunta Regionale n. 2015 del 29 ottobre 2013.

L’elenco degli alloggi inseriti nei piani di vendita
l Piani di vendita vigenti del patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà dell’ ARCA Puglia Centrale approvati dal Consiglio Regionale sin dal 1994, comprende n°8.733 alloggi ubicati nella città di Bari e in tutto il territorio della provincia.
L’ARCA Puglia Centrale ha reso disponibile nella sezione ” Consultazione degli alloggi in vendita”, l’elenco degli alloggi inclusi nei programmi di vendita.
Gli assegnatari interessati all’acquisto, potranno ricercare l’alloggio detenuto in locazione mediante la digitazione del codice unità immobile (visualizzabile sul bollettino del canone) e verificare se è incluso nei Piani di vendita , il prezzo di cessione, gli sconti previsti e le modalità di pagamento.
Per presentare la richiesta, scaricare i seguenti modelli:

1. MOD 00 – DOMANDA DI ACQUISTO ALLOGGIO
2. MOD 01 – AUTOCERTIFICAZIONE COMPILATA
3. MOD 02 – DICHIARAZIONE DI IMPOSSIDENZA
4. MOD 03 – MODULO NOMINA NOTAIO
5. MOD 04 – INFORMATIVA INQUILINATO
6. MOD 05 – SCHEDA ANAGRAFICA UTENTE
7. MOD 06 – DICHIARAZIONE D.L. 78/10 art.19 c.14

Ufficio competente
Ufficio Acquisizione Aree e Alienazione Patrimonio 
Responsabile: L. Panico
email: ufficio.riscatti1@arcapugliacentrale.gov.it    –  tel.: 080.5295261

Priorità all’acquisto
La priorità all’acquisto spetta all’assegnatario e subordinatamente al coniuge se in regime di separazione dei beni e quindi ai familiari conviventi. Se l’assegnatario intende rinunciare all’acquisto in favore di un familiare convivente deve esprimere tale rinuncia contestualmente alla domanda. Nel caso di acquisto da parte dei familiari conviventi è fatto salvo il diritto di abitazione a favore dell’assegnatario, tale diritto è irrinunciabile ai sensi dell’art. 1022 del codice civile. Nel caso di più familiari conviventi aventi titolo all’acquisto, l’atto di cessione può essere perfezionato soltanto con l’accordo tra i soggetti cointeressati.

Diritto di restare in affitto
Gli assegnatari che non intendano acquistare l’alloggio hanno diritto a restare in affitto solo se appartenenti ad una delle categorie socialmente ed economicamente deboli di seguito elencate e, pertanto, potranno rimanere assegnatari in locazione semplice continuando a pagare l’affitto:
A. gli assegnatari con reddito familiare complessivo inferiore al limite fissato per la decadenza dell’assegnazione al momento della presentazione della domanda;
B. gli assegnatari che abbiano più di 60 anni;
C. gli assegnatari e/o loro familiari conviventi portatori di handicap con invalidità superiore al 74%.

Determinazione del prezzo
Il prezzo di cessione dell’alloggio è determinato con le modalità seguenti:
1. in prima applicazione è costituito dal valore che risulta applicando un moltiplicatore pari a 105 alla rendita catastale ridotto dell’1% per ogni anno di anzianità di costruzione dell’immobile, fino al limite massimo del 20%, con riferimento alla data di presentazione della domanda. Il prezzo, tuttavia, può subire variazioni in aumento a seguito di modifiche degli estimi catastali;
2. il prezzo è aumentato dei costi sostenuti dall’Arca Puglia Centrale per interventi di manutenzione straordinaria,di restauro o di ristrutturazione eseguiti agli stabili;
3. in alternativa, qualora il prezzo come sopra calcolato non fosse ritenuto congruo, la determinazione del prezzo può essere stabilita dall’Agenzia del Territorio di Bari su richiesta dell’acquirente, in tal caso il prezzo si intende definitivo anche se la valutazione dell’Agenzia del Territorio è superiore a quella sopra stabilita, fatta salva la facoltà di revoca della domanda di acquisto, da esercitarsi entro trenta giorni dalla comunicazione della determinazione del prezzo.

Modalità di pagamento del prezzo di cessione
Le vendite possono essere effettuate con le seguenti modalità:
A. pagamento in unica soluzione con uno sconto ulteriore del 10% sul prezzo di cessione già scontato del 20% per la vetustà;
B. pagamento rateale con un acconto non inferiore al 30% del prezzo di cessione scontato del 20%, con dilazione della restante somma in 5, 10 o 15 anni ad un interesse pari al tasso legale vigente, previa iscrizione ipotecaria a garanzia della parte del prezzo dilazionata.

Modalità per la stipula del contratto di cessione
Di seguito al ricevimento della domanda on-line o di quella inviata per posta da parte dell’assegnatario interessato all’acquisto dell’alloggio in suo godimento, i competenti uffici cessione alloggi, a completamento del procedimento amministrativo, trasmettono al notaio incaricato l’intero carteggio per la sottoscrizione dell’atto di compravendita. L’assegnatario, a ricevimento per conoscenza della suddetta comunicazione, avrà cura di contattare il notaio prescelto per definire la data di rogito notarile. Le spese notarili sono a totale carico dell’acquirente.

Vincoli contrattuali
L’acquirente, per un periodo di tempo di dieci anni, decorrenti dalla data di registrazione del contratto di compravendita e sino a quando non sia pagato l’intero prezzo, non potrà vendere, a nessun titolo, anche parzialmente, l’alloggio acquistato, né può essere modificata la destinazione d’uso.
Trascorso tale periodo, l’acquirente dovrà comunicare la sua eventuale intenzione di vendere l’alloggio all’ ARCA Puglia Centrale che potrà esercitare il diritto di prelazione entro i termini di legge dal ricevimento della comunicazione.

 Si precisa che il prezzo riportato nell’elenco seguente é da ritenersi indicativo, in quanto potrà subire modifiche per aggiornamenti effettuati dall’Agenzia del Territorio.

simbolo del formato PDF

 Consulta e/o scarica l’Elenco degli alloggi alienabili (PDF)